• Qui parliamo di

    Adriano Olivetti Alberico Gambino ANCI antipolitica Antonio Izzo appalti Berlusconi Bologna buona politica Canavese candidato casta Castelli Calepio centrodestra centrosinistra Clementina Belotti comuni Comunità Coral corruzione Dario Franceschini democrazia destra donne efficienza elezioni elezioni 2009 etica Fabrizio Bertot fannulloni Fausto Servadio Forza Italia il Riformista imprenditori Ivano Coral Ivrea Kennedy Lega Leinì LibMagazine marketing politico Montesarchio Napoli Obama Olbia osservatorio Pagani parlamento Partiti patto di stabilità PD PDL politica questione morale Remo Bassetti Renato Soru Rivarolo Canavese Roberto Basso Roberto Dipiazza Roma Sardegna Sergio Cofferati Silvio Berlusconi sindaci sindaci-imprenditori sinistra Sondalo Sud Trieste UDC Unione Europea Valentino Togni Velletri voto disgiunto Weber
  • BIBLIOGRAFIA

    aa.vv., Sussidiarietà e piccole medie imprese. Rapporto sulla sussidiarietà 2008, Mondadori, Milano 2009.

    aa.vv., Generare classe dirigente – Rapporto Luiss 2008, Il Sole 24 Ore, Milano 2008.

    abis mario, Potenzialità di un modello flessibile per promuovere l’attrattività di Milano, in Brand Milano, a cura di S. Rolando, Franco Angeli, Milano 2008.

    abis mario, Progetto Midland. Il sistema sociale come risorsa dello sviluppo di Milano, in Dedalo maggio/giugno 2008.

    abravanel roger, Meritocrazia, Garzanti, Milano 2008.

    anderson chris, La coda lunga, Codice, 2007.

    armario diego, Cretini al potere, Castelvecchi, Roma 2008.

    arminio franco, Vento forte tra Lacedonia e Candela. Esercizi di paesologia, Laterza, Bari 2008.

    bassetti remo, Contro il target, Bollati Boringhieri, Torino 2008.

    bauman zygmunt, Fiducia e paura nella città, Bruno Mondadori, Milano 2005.

    beck ulrich, I rischi della libertà. L’individuo nell’epoca della globalizzazione, il Mulino, Bologna 2000.

    bobbio norberto, Destra e sinistra: ragioni e significati di una distinzione politica, Donzelli, Roma 2004.

    buttaroni c. - terlizzi m., Nel labirinto elettorale, M&B Publishing, Milano 2008.

    cadeddu d. - sapelli g., Adriano Olivetti, lo spirito nell’impresa, Il Margine, Trento 2007.

    caprotti bernardo, Falce e carrello, Marsilio, Venezia 2007.

    carboni carlo, La società cinica, Laterza, Bari 2008.

    chiti-batelli andrea, Oltre il sistema rappresentativo?, Franco Angeli, Milano 2006.

    colarieti s. - guarino p., Introduzione al marketing politico, Luiss University Press, Roma 2005.

    de benedittis m. - magatti m., I nuovi ceti popolari, Feltrinelli, Milano 2006.

    fabris giampaolo, Societing. Il marketing nella società postmoderna, Egea, Milano 2008.

    ferrarotti franco, La società e l’utopia, Donzelli, Roma 2001a.

    ferrarotti franco, Un imprenditore di idee. Una testimonianza su Adriano Olivetti, Edizioni di Comunità, Torino 2001b.

    floris giovanni, Mal di merito: l’epidemia di raccomandazioni che paralizza l’Italia, Rizzoli, Milano 2007.

    friedman thomas l., Il mondo è piatto. Breve storia del ventunesimo secolo, Mondadori, Milano 2006.

    gallino luciano, L’impresa responsabile – Un’intervista su Adriano Olivetti (a cura di Paolo Ceri), Edizioni di Comunità, Torino 2001.

    gallino luciano, L’impresa irresponsabile, Einaudi, Torino 2005.

    itanes (aa.vv.), Sinistra e destra – Le radici psicologiche della differenza politica, il Mulino, Bologna 2006.

    itanes (aa.vv.), Il ritorno di Berlusconi, il Mulino, Bologna 2008.

    krugman paul, A Country Is Not a Company, Harvard Business Review, gennaio- febbraio 1996.

    maltese curzio, I padroni delle città, Feltrinelli, Milano 2007.

    mannheimer r. - natale p., Senza più sinistra, Il Sole 24 Ore, Milano 2008.

    maslow abraham h., Motivazione e personalità, Armando, Roma 1992.

    michels robert, La sociologia del partito politico nella democrazia moderna, il Mulino, Bologna 1966.

    michels robert, Potere e oligarchie – antologia 1900-1910, (a cura di Albertoni E. A.) Giuffrè editore, Milano 1989.

    musi aurelio, La stagione dei sindaci, Guida, Napoli 2004.

    ochetto valerio, Adriano Olivetti industriale e utopista, Cossavella, Ivrea 2000.

    olivetti adriano, Stato federale delle comunità, (a cura di Cadeddu D.) Franco Angeli, Milano 2004.

    olmo c. (a cura di), Costruire la città dell’uomo – Adriano Olivetti e l’urbanistica, Edizioni di Comunità, Torino 2001.

    rizzo s - stella g.a., La casta, Rizzoli, Milano 2007.

    rizzo s - stella g.a., La deriva, Rizzoli, Milano 2008.

    sciolla loredana, La sifda dei valori. Rispetto delle regole e rispetto dei diritti in Italia, il Mulino, Bologna 2004.

    sebastiani chiara, La politica delle città, il Mulino, Bologna 2007.

    shemin robert, Perché quel cretino è ricco e io no?, Rizzoli, Milano 2008.

    surowiecki james, The Wisdom of Crowds: Why the Many are Smarter Than the Few and how Collective Wisdom Shapes Business, Economies, Societies, and Nations, Doubleday, 2004.

    velardi claudio, L’anno che doveva cambiare l’Italia, Mondadori, Milano 2006.

    vitullo andrea, Leadership riflessive, Apogeo, Milano 2006.

    Weber max, La città, Donzelli, Roma 2003. Weber max, La politica come professione, Mondadori, Milano 2006.

    Westen drew, La mente politica, il Saggiatore, Milano 2008.

    Womack j.p. – jones d.t., Lean thinking. Come creare valore e bandire gli sprechi, Guerini e Associati, Milano 2000.

    Worldwatch institute (aa.vv.), State of the World 2007 – Il nostro futuro urbanizzato, Edizioni Ambiente, Milano 2007.

  • Annunci

Nevio e Ivano

Ieri sono stato a Leinì, in provincia di Torino. Ho conosciuto Nevio Coral e suo figlio Ivano. Il primo ha fondato un’azienda che produce filtri e altri prodotti per il trattamento dell’aria e dell’acqua, poi ha fatto il sindaco del suo comune dal 1994 al 2005. Il secondo ha assunto la direzione dell’azienda, insieme ad un fratello, entrambi ancora molto giovani, quando il padre ha deciso di dedicarsi all’amministrazione comunale. E poi, nel 2005, è diventato a sua volta primo cittadino.

Lo spirito che ritrovo nei sindaci-imprenditori del Sud e del Nord, di ispirazione destrorsa o sinistrorsa, ha una omogeneità che può stupire. Le cose che osservo, la buona politica messa in pratica, la passione che avverto (e che fa emozionare i protagonisti fino alle lacrime quando nel raccontare toccano un episodio particolare) mi stupiscono e mi fanno sperare. Sperare che sia tuttora possibile che un leader agisca per il bene pubblico, che una comunità venga amministrata nell’interesse collettivo.

A volte sollecito il mio spirito critico, controllo sensazioni e comportamenti …

A volte sollecito il mio spirito critico, controllo sensazioni e comportamenti per accertarmi di non smarrire il distacco che deve avere l’osservatore neutrale, temo di peccare di ingenuità.

Mi chiedo se la mia lettura dei fatti non sia, appunto, ingenua. Ma ci sono le evidenze: la soddisfazione dei cittadini (testimoniata dall’andamento crescente dei consensi nelle elezioni dei diversi mandati), l’avanzo di bilancio (da una classifica del Sole 24 Ore Leinì è il quarto comune tra i più virtuosi del Nord-Ovest).

Stella e Rizzo parlano delle dinastie politiche, ne La Casta, come  di meccanismi di trasferimento di un potere utilizzato per acquisire privilegi. E come dargli torto. Ma ascoltando Ivano dopo aver sentito Nevio, trovo la stessa passione, la stessa dedizione, la capacità di emozionarsi. Entrambi godono dei benefici di un gruppo industriale vitale. Nessuno dei due ha bisogno di costruirsi una carriera politica. Ivano sa bene che per arrivare a livelli di rappresentanza più alti dovrebbe costruirsi una rete di relazioni fitte con i partiti, per averne l’appoggio su di una scala territoriale ben più ampia del suo comune di 15mila abitanti. E non ne ha alcuna voglia.

Insomma, questo spirito mi piace, forse mi sembra ancora più credibile perché sono condizionato dalla speranza che l’etica e l’agire disinteressato non siano relegabili in una retorica passatista. Che il degrado morale non sia una caratteristica stabile della società italiana, ma una condizione contingente e reversibile. Anche se non sappiamo ancora come. Ma riflettere sugli esiti e le distorsioni della professionalizzazione della politica può essere un modo per cominciare a cercare una soluzione.

Annunci

6 Risposte

  1. Si chieda come mai Leinì è così virtuosa economicamente. Dovrebbe verificare ciò che scrive, e non prendere per buono quello che le viene detto da persone troppo furbe che pensano solo ai propri interessi.
    CORAL VERGOGNA!

  2. A ogni domanda possono prestarsi molte risposte. Io le ascolto volentieri tutte, e questo è uno spazio aperto. Prego: fornisca la sua spiegazione.

  3. Gentile Roberto, ho paura che anche Lei sia stato “vittima” del “sistema Coral”.
    Nessuno mette in dubbio la buona fede del sindaco Nevio (benché gli atti pubblici portino il nome del figlio chi comanda è evidente a tutta la popolazione che sia il padre) a metà degli anni 90 quando decise di candidarsi.
    Ma da allora ad oggi sono passati circa 15 anni ed in 15 anni molte cose cambiano, anche le persone!
    Ora si sta assistendo ad una deriva di tipo despotica e tutto ciò che non è controllabile da “Papi” diventa qualcosa di avverso, di nemico, sistematicamente.
    Inoltre caro Roberto citando una sua frase: “Ivano sa bene che per arrivare a livelli di rappresentanza più alti dovrebbe costruirsi una rete di relazioni fitte con i partiti, per averne l’appoggio su di una scala territoriale ben più ampia del suo comune di 15mila abitanti. E non ne ha alcuna voglia” sono costretto a smentirla in quanto Ivano Coral s’è candidato alle recenti elezioni provinciali (giugno 2009) ed è diventato consigliere di minoranza per il PdL alla Provincia di Torino.
    Immagino però che quando vi siete parlati non le ha manifestato interessi di crescita politica, giusto? Ma come si può cambiare idea su temi tanto importanti nel giro di nemmeno 6 mesi: da “faccio il sindaco ed è sufficiente” a “voglio diventare un consigliere provinciale”. Strano eh?!

  4. Sono giudizi politici, ovviamente più che legittimi.

    Ho risposto qui: http://wp.me/pgVg3-d9

  5. L’Associazione no-profit di promozione sociale e culturale, denominata CITTADINO SOVRANO, si prefigge di rivalutare il ruolo di cittadino, in quanto sovrano, come previsto dall’art. 1 della Costituzione, e renderlo partecipe alla vita democratica della Repubblica Italiana; nonchè portare a conoscenza e far comprendere a tutti gli italiani la Carta costituzionale. pertanto, in qualità di cittadini sovrani, richiediamo, a coloro ai quali abbiamo affidato l’incarico di amministrare i nostri Comuni, di portare a conoscenza di tutta la cittadinanza i dati analitici delle entrate e delle uscite di ogni anno solare, partendo dall’anno 2008. Abbiamo chiesto anche al Sindaco di LEINI, Ivano Coral, di rispettare la legge sulla trasparenza delle pubbliche amministrazioni, ma siamo ancora in attesa di una risposta. Inoltre, vogliamo fare luce su alcuni capitoli di spesa che non sono chiari: siamo in presenza di una amministrazione comunale che consente ad una società di servizi a partecipazione pubblica di rivendere al Comune gli edifici che erano già stati acquisiti dal medesimo, senza verificare il valore catastale della struttura; inoltre, il Comune paga un affitto di € 18.000 (Euro diciottomila) al mese, alla solita società di servizi a partecipazione pubblica, di cui il Comune è azionista per l’87%, per ospitare la facoltà di scienze motorie dell’Universiotà di Torino. Ci sono tante altre voci di spesa che il cittadino non comprende. Non vogliamo indebitarci per colpa di un’amministrazione poco oculata.

  6. Per corretta informazione Vi riporto di seguito la risposta del Comune di Leinì, attestando che si sono mossi per tempo.

    Come da accordi telefonici intercorsi in data odierna Le invo il file in formato PDF del Conto Consuntivo anno 2008. A partire dal mese di Marzo i dati inerenti la contabilità del Comune (Bilancio di Previsione e Conto Consuntivo) saranno presenti sul sito internet del Comune all’indiirzzo http://www.comune.leini.to.it.
    Dell’invio della presente mail verrà data comunicazione al prossimo Consiglio Comunale.
    A disposizione per ogni ulteriore chiarimento si porgono Distinti Saluti.
    D.ssa Romina Cavaletto
    Capo settore Finanziario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: